Certamente sì. Si tratta di una mera trasposizione dei criteri stabiliti "a monte" dal Consiglio d'istituto nelle clausole del contratto stipulato "a valle" dal Dirigente scolastico.