In materia di riconoscimento della dipendenza da causa di servizio della contratta infermità, la disposizione di cui all'art. 2 comma 1, d.P.R. n. 461 del 2001 assegna al pubblico dipendente un termine di sei mesi per la presentazione della domanda di riconoscimento della dipendenza di una infermità da causa di servizio e che detto termine decorre non dal giorno in cui si è verificata l'infermità o l'interessato ne ha avuto conoscenza, ma dal giorno in cui egli ha avuto la possibilità di ricollegare con certezza l'infermità alla prestazione del servizio; la decorrenza del termine semestrale non può essere riferito al primo insorgere della malattia, ma che il termine in questione inizia a decorrere solo quando il dipendente abbia avuto sicura conoscenza della natura e della gravita della malattia, e ciò sia per evitare la presentazione di domande intempestive, sia per consentire all'interessato di dare alla domanda stessa il contenuto che la legge richiede, vale a dire la specifica indicazione della natura dell'infermità, delle circostanze che vi concorsero, delle cause che la produssero, e delle conseguenze sulla integrità .

Tar Campania - Sez. I — 18 ottobre 2010, n.11830