Il datore di lavoro è responsabile dell'infortunio occorso al lavoratore non solo quando ometta di adottare le idonee misure protettive, ma anche quando ometta di controllare e vigilare che di tali misure sia fatto effettivamente uso da parte del di­pendente, non assumendo alcun valore esimente per il datore di lavoro l'eventuale concorso di colpa del lavo­ratore.

Corte Cassazione, Sez. Lav. 8 gennaio 2018, n. 204