Le risorse per favori­re l’attività didattica ed il recupero delle competenze e della socialità degli alun­ni, ai sensi dell’art. 31, comma 1, del D.L. 41/2021, sono destinate a “[...] garantire la sicurezza negli ambienti scolastici, tramite la dotazione di materiale e strumenti di sicurezza, il potenziamento delle attività di inclusione degli alunni con disabilità, disturbi specifici di apprendimento ed altri bisogni educativi speciali”. In particolare come specifica la nota prot. n. 21503 del 30 settembre 2021 possono essere utilizzate per: 

1) dispositivi di protezione e materiali per l’igiene individuale e degli ambienti, nonché di ogni altro materiale, anche di consumo, il cui impiego sia riconducibile all’emergenza epidemiologica da COVID-19 sulla base delle effettive necessità della singola istituzione scolastica (a titolo meramente esemplificativo: dispositivi di areazione e ventilazione, prodotti di igiene degli ambienti, termo scanner, pannelli in plexiglass, kit pronto soccorso, macchinari per pulizie); specifici servizi professionali per il supporto e l’assistenza psicologica e/o pedagogica, da rivolgere in particolar modo a studentesse e studenti, oltre che al personale scolastico, in relazione alla prevenzione e al trattamento dei disagi e delle conseguenze derivanti dall’emergenza epidemiologica da COVID; 

2) servizi di supporto psicologico e/o pedagogico già attivati in precedenza, per la quota relativa al periodo gennaio-giugno 2021, ferme restando le procedure operative di cui alle note MI n. 1746/2020 e n. 23072/2020; 

3) servizi medico-sanitari, ivi compreso il servizio di sorveglianza sa­nitaria, volti a supportare le istituzioni scolastiche nella gestione dell’emergenza epidemiologica, nelle attività inerenti alla sommini­strazione facoltativa di test diagnostici alla popolazione scolastica di riferimento e all’espletamento delle attività di tracciamento dei contatti nell’ambito della indagine epidemiologica, anche allo scopo di svolgere una funzione efficace e tempestiva di collaborazione e raccordo con i competenti Dipartimenti di prevenzione delle Azien­de sanitarie locali. Per quanto afferisce a tale misura, si evidenzia la necessità di garantire il rispetto della normativa in materia di prote­zione dei dati personali (Reg.UE 679/2016 e D.Lgs. 196/2003, come modificato dal D.Lgs. 101/2018);

4) dispositivi e materiali destinati al potenziamento delle attività di in­clusione degli studenti con disabilità, disturbi specifici di apprendi­mento ed altri bisogni educativi speciali.

Scadenza rendicontazione: 31 dicembre 2021