È possibile che il primo giorno di ferie coincida con il primo giorno di rientro in servizio dopo un periodo di assenza per malattia? Vi è differenza tra personale docente e personale ATA per la fruizione delle ferie?

Risposta

In nessuno caso la fruizione dei 6 giorni di ferie previste dal CCNL comparto Istruzione e Ricerca 2007 può avvenire in automatico. Sia nel caso del personale docente che del personale ATA occorre una richiesta al dirigente scolastico, al quale è riservata la discrezionalità di concedere le ferie compatibilmente con le ragioni organizzative. Non vi è nessuna norma negoziale nel CCNL 2007 che escluda espressamente la possibilità di legare il periodo di ferie di seguito alla malattia. Tuttavia, le ragioni organizzative a monte di una decisione del dirigente scolastico variano a seconda della tipologia del soggetto richiedente. Se la richiesta è di un dipendente amministrativo la decisione del dirigente scolastico verterà esclusivamente sulle esigenze di servizio. Le motivazioni addotte al diniego della concessione di ferie non possono vertere sullo svolgimento di compiti di ordinaria amministrazione, ma devono essere legate allo svolgimento di specifici fatti di servizio “eccezionali” e formalizzati in apposita comunicazione scritta che il Dirigente scolastico è tenuto a fare al dipendente (art. 13 c. 10 CCNL 2007). Diversamente, nella richiesta del docente, assume rilevanza la possibilità del dirigente scolastico di sostituire il personale che se ne avvale con altro personale in servizio nella stessa sede a condizione che non vengano a determinarsi oneri aggiuntivi per l’eventuale corresponsione di compensi per ore eccedenti (art. 13 c. 7 CCNL 2007; art. 1 c. 54 Legge 228 del 2012). Si ricorda che la disciplina della fruizione delle ferie del CCNL comparto Istruzione e Ricerca 2007 è attuale, dato il rinvio operato dalla medesima contrattazione collettiva nazionale del 2018.